mercoledì 26 gennaio 2011

Imbolc

                                          IMBOLC
                                                  31 GENNAIO-1 FEBBRAIO
 La notte tra il 31 gennaio e il 1 febbraio si festeggia il Sabba di Imbol...una delle 4  feste del Fuoco.Corrisponde alla festa cristiana della Candelora.
In questo giorno si usa benedire le candele che si adopereranno nelle attività magiche durante l'anno.
In celtico Imbolc significa "nel gremo" perchè si celebra il risveglio della Madre Terra è l'incontro intimo tra la Dea Fanciulla e il Giovane Signore che assicurerà fertilità per i mesi a venire.
Si rende omaggio alla Dea celtica Brighid,dea del fuoco,della guarigione ma anche della poesia,dell'ispirazione,della divinazione  e dei metalli.
Era tradizione accendere grandi falò per aiutare la Terra a riscaldarsi e per rafforzare il potere del Sole invitandolo a riscaldare maggiormente.
Imbolc è la festa della Luce,che purifica e rigenera.E' tempo di purificazioni,quindi in tutto il mondo celtico venivano svolte grandi pulizie per ripulire le abitazioni dalle scorie dell'inverno e dalle negatività.
Le attività di questo Sabba,sono quelle di spazzare via ciò che non ci serve più,dobbiamo aprire la mete al rinnnovamento e al cambiamento.
FESTEGGIARE IMBOLC
Preparate l'altare con un panno marrone a rappresentare la Terra o bianco a rappresentare la neve che copre la vita che sta sotto e il latte che da nutrimento ai piccoli che sono appena nati.Mettete  dei fiori bianchi come offerta alla Dea.Aprite il cerchio con la bacchetta e poi lo si spazza per ripulirlo da eventuali energie negative e lo si carica di novità e fertilità.
Al centro del cerchio si posiziona il calderone riempito di terra,si posiziona una candela gialla al centro del calderone e tutto intorno si posizionano le candele spente da benedire e una candela per ciascuno.
Si accende la cendela dentro al calderone si forma il cerchio,si invoca i punti cardinali,La Dea il Dio e si innalza il cono di potere con canti,dopo di che si dirige il potere al calderone e alle candele poste accanto,dopo di che ognuno prende la candela e la accende con quella centrale dichiarando un proposito o obiettivo poi torna al proprio posto.
Una volta che tutti hanno terminato di fare la propria richiesta,chi dirige il rituale inizia camminando in senso antiorario spegnendo le candele degli elementi e quelle intorno al cerchio(se ci sono)quelle dell'altare,si congedano le divinità gli elementi e si scioglie il cerchio.Questo è un sabba solare quindi ridete e condividete insieme.
Felice Imbol

Nessun commento:

Posta un commento